Home Epilazione Addio ai Peli superflui

addio peli superflui
Review of:
Product by:
MedikalDermaService

Reviewed by:
Rating:
5
On mag 25, 2014
Last modified:apr 15, 2015

Summary:

I peli superflui si rendono più evidenti nelle persone di carnagione scura e capello nero, caratteristiche tipiche della razza mediterranea. depilazione napoli

Il problema dei peli superflui

Per il gentil sesso, quello dei peli superflui rappresenta un problema quanto mai attuale, ma lontano dal costituire una reale novità.  Già nell’antico Egitto, infatti, la depilazione era molto diffusa, in modo particolare tra le donne di elevato rango sociale. La vera rivoluzione di questi ultimi anni sta nel maggior coinvolgimento del sesso maschile, sempre più intento a sbarazzarsi di quello che fino a ieri era considerato segno di innata virilità.

I peli superflui si rendono più evidenti nelle persone di carnagione scura e capello nero, caratteristiche tipiche della razza mediterranea. Nelle donne, fanno la loro comparsa in età puberale e da questo momento in poi rappresenteranno un fedele ma scomodo compagno di vita. In genere, la peluria del viso si rende più evidente negli anni a cavallo della menopausa, grazie ad un calo del rapporto tra estrogeni ed androgeni. Proprio questi ultimi sono responsabili delle differenze con il corpo maschile, dove i peli superflui si distribuiscono un po’ ovunque, tanto che, in linea di massima, quanto più elevati sono i livelli di androgeni e tanto maggiore sarà il grado di villosità corporea. Inoltre, un eccesso di questi ormoni predispone all’acne, alla seborrea ed alla caduta dei capelli. L’entità del problema peli superflui dipende moltissimo anche dalla sensibilità dei follicoli piliferi alla loro azione (in base al numero e alla distribuzione dei recettori per gli androgeni, degli enzimi coinvolti nel loro metabolismo, nonché dei livelli degli estrogeni e delle proteine di trasporto presenti nel sangue). Per questo motivo non è detto che un uomo calvo e molto peloso  produca più androgeni di chi presenta uno sviluppo pilifero normale; in altre parole, i peli superflui non possono essere considerati simbolo inconfutabile di virilità.
L’esagerata crescita di peli terminali in risposta ad alti livelli di androgeni può avere un origine congenita o acquisita. Nel primo caso il problema compare in età giovanile e si mantiene tale durante tutto l’arco della vita, mentre nel secondo ha un esordio brusco e preoccupante. Numerose condizioni possono stare alla base dell’abnorme crescita di peli superflui: malattie ovariche (ovaio policistico, tumori), patologie surrenali (sindrome di Cushing, tumori) o l’utilizzo di determinati farmaci (steroidi anabolizzanti, cortisonici per lunghi periodi, danazolo). La presenza, nella donna, di peli duri e grossolani, estesi in sedi tipiche del maschio (labbro superiore, mento, torace), è detta irsutismo (l’argomento è ampiamente trattato in questo articolo). La spiccata pelosità maschile, invece, salvo casi eccezionali, non è considerata una condizione patologica.

Eliminare i peli superflui

Il desiderio di sbarazzarsi definitivamente della sovrabbondante peluria è sempre più vivo nella mente degli Italiani. E’ bene ricordare, a tal proposito, che l’eliminazione dei peli superflui si può effettuare mediante due diverse tecniche di base: la depilazione e l’epilazione. Mentre il primo termine si riferisce al semplice allontanamento del fusto pilifero (la parte che emerge dalla cute), l’epilazione asporta anche la radice del pelo, compreso il bulbo (per questo motivo rappresenta una soluzione più razionale e definitiva al problema dei peli superflui).
Le tecniche a disposizione, in entrambi i casi, sono varie e numerose: si va dal classico ed intramontabile rasoio (depilazione), ai moderni trattamenti laser (epilazione). Ogni persona dovrebbe orientarsi verso la  scelta del metodo o della combinazione di metodi più adatta a sé, in base al costo, al tempo a disposizione, al tipo di pelle e alle caratteristiche dei peli che desidera asportare.